06_termoregolazione_1

Termoregolazione e contabilizzazione

La Direttiva Europea 27/2012/UE stabilisce un quadro comune di misure per la promozione dell’efficienza energetica al fine di conseguire i risultati previsti dal cosiddetto “pacchetto 20-20-20”. Tale direttiva viene recepita in Italia dal D.Lgs. 102/2014 che prevede, fra le varie misure, l’obbligo all’installazione di sistemi di termoregolazione e ripartizione del calore presso immobili asserviti da impianti termici centralizzati, e l’obbligo di ripartizione dei costi in conformità alla norma tecnica UNI 10200:2013.

Guida all’utilizzo delle valvole termostatiche [VIDEO]

Con oltre 50.000 sistemi già installati, Ceresa S.p.A. vi può accompagnare nella scelta e nell’installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione.

Tali sistemi consentono agli utenti di usufruire contemporaneamente sia dei vantaggi degli impianti di riscaldamento autonomi (indipendenza e bollettazione dei consumi effettivi) sia di quelli centralizzati (efficienza dell’impianto, minori emissioni inquinanti, ripartizione delle spese di conduzione e manutenzione). Tali sistemi si compongono di valvole termostatiche e ripartitori elettronici di calore.

La termoregolazione, effettuata tramite valvole termostatiche applicate ai caloriferi, consente ai singoli condòmini di impostare la temperatura desiderata in ciascun ambiente dell’unità abitativa. Al raggiungimento della temperatura impostata, la valvola termostatica interrompe il flusso di acqua calda nel radiatore evitando così sprechi superflui di energia termica.

La contabilizzazione elettronica del calore avviene tramite piccoli apparecchi elettronici installati su ciascun calorifero, il cui compito è quello di misurare l’energia termica effettivamente rilasciata all’ambiente da ciascun elemento riscaldante in un determinato intervallo di tempo. I dati sono registrati e possono essere trasmessi via radio a centraline di raccolta installate presso ciascuno stabile oppure possono essere consultati dagli operatori tramite palmari e/o pc dotati di appositi software ed antenne di ricezione.

La ripartizione delle spese di riscaldamento avviene in questo modo non più esclusivamente sulla base dei millesimi posseduti o dei volumi riscaldati, ma anche proporzionalmente ai consumi effettivi di ciascun utente.

L’installazione dei sistemi di termoregolazione prevede, laddove non presenti, la sostituzione dei circolatori in centrale termica con moderne pompe elettroniche in grado di modulare la pressione e la velocità del fluido riscaldato in base alle regolazioni impostate presso ciascun calorifero.